CULTURA

L’esigenza di affiancare, al torneo di pallamano, un percorso di intrattenimento per gli atleti stranieri, che possano incontrarsi con la cittadinanza che li ospita, ha portato a mettere a punto una serie di eventi collaterali riunite sotto il brand “Yes, We Teramo” e che, negli anni, hanno rappresentato la contaminazione e compenetrazione di culture e tradizioni tanto diverse tra loro.

Dallo spettacolo della gioventù e dell’allegria, messo in scena con la Grande Parata Inaugurale, alla mostra di artigianato etnico HandMade, alla tradizionale elezione di Miss e Mister Interamnia e alla novità dell’edizione 2014 “Interamnia’s Got Talent”, la manifestazione è passata attraverso l’offerta di spettacoli e danze provenienti dai cinque continenti, di un cartellone di artisti di strada “Streetanimation”, di festivals di musica etnica e rock, di giochi e tradizioni popolari e, a tutt’oggi, la kermesse sportiva rappresenta il palcoscenico ideale su cui si incontrano il folklore, i costumi e gli artisti provenienti dalle diverse aree geografiche del mondo.

L’idea culturale dell’Interamnia World Cup è confluita, nel 2005, nel grande happening internazionale “Teramo città aperta al mondo”, che ha poi assunto vita e modalità proprie e autonome dal torneo e che ha proposto e rappresentato, per l’intera città e la comunità internazionale, un livello elevato di spettacolarità e civiltà.

This entry was posted in interamnia cup. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *